10 April

Involtini di pollo al Quartirolo Lombardo DOP

Il Quartirolo Lombardo è un eccellente formaggio da tavola, dalla consistenza “gessata” e leggermente friabile. A denominazione di origine protetta, ha un sapore aromatico lievemente acidulo e una storia legata alla tradizione pastorale del territorio ai piedi del Resegone, in cui già a partire dal X secolo questo morbido formaggio a pasta bianca viene prodotto. […]

Ricette_Involtini_Quartirolo.-300x336Il Quartirolo Lombardo è un eccellente formaggio da tavola, dalla consistenza “gessata” e leggermente friabile. A denominazione di origine protetta, ha un sapore aromatico lievemente acidulo e una storia legata alla tradizione pastorale del territorio ai piedi del Resegone, in cui già a partire dal X secolo questo morbido formaggio a pasta bianca viene prodotto.
E’ tra la pianura del Po e le vallate di Lecco e Bergamo, che i “bergamini” allevavano e lasciavano pascolare le mandrie da cui si otteneva il latte vaccino col quale, dopo un sapiente processo di lavorazione a temperatura e umidità controllata, si ottenevano le famose forme parallelepipede dalla crosta rosata.

Senza aggiunta di additivi, come indicato dalla certificazione ottenuta nel 1996 con regolamento della Comunità Europea n. 1107, il Quartirolo è il più magro dei formaggi italiani a marchio DOP, solo 297 Kcal e 23,0 gr di grassi per 100 grammi di prodotto. Ricco di Vitamina A e B2, così come calcio e magnesio, è altamente digeribile e, in cucina, estremamente versatile. Da solo o per accompagnare frutta e insalate, primi e secondi, il Quartirolo diventa “l’ingrediente” che insaporisce numerosi piatti, come quello presentato dallo chef Roberto Cuculo e l’attore Ugo Conti, la simpatica coppia delle videoricette Cademartori (qui il canale Youtube).
I loro sfiziosi involtini di pollo nascondono un tenero e succulento cuore di formaggio Quartirolo.

Ingredienti per gli Involtini di Pollo al Quartirolo

Gli ingredienti per due persone per questo secondo di carne sono:

2 Petti di pollo
160 gr. Quartirolo
4 Fette di Speck
1 Uovo
40 gr Uva Passa
40 gr Pinoli
2 Rametti di timo
Olio Extravergine di oliva
Sale e Pepe

Preparazione

Tagliare i due filetti di pollo a “libretto”. Separare il tuorlo dell’uovo dall’albume e mescolarlo in un recipiente con qualche ago di timo, pinoli tostati e uvetta, messa a bagno in precedenza in un pochino d’acqua. Posizionare il composto al centro di ciascun filetto, aggiungendovi sopra il Quartirolo Cademartori a listarelle. Arrotolare quindi gli involtini di pollo, facendo attenzione che la farcitura non esca fuori. Avvolgere gli involtini in tutta la loro lunghezza in fette di speck, poste l’una accanto all’altra. Chiudere gli involtini con lo spago da cucina e farli rosolare a fiamma bassa in una padella antiaderente con un pochino d’olio e sale. Foderare una pirofila con carta da forno, che copriremo con una base di timo. Disporvi sopra gli involtini per cuocerli a 190 gradi per 8 minuti. A cottura terminata, rimuovere lo spago e tagliare gli involtini a fette, servendole su foglie di insalata.

Fonte: Ristorazione&Catering

Share this post :

Scrivi una recensione o commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *